.......PARAFARMACIA ON LINE



 



Demo Dynamic HTML: esempio pratico

Sono le ore


Viaggi e Vacanze Campania

Viagginrete: viaggi e vacanze


Informazioni utili per viaggi e vacanze.

Fruscìo è a Battipaglia in p.zza Paolo Borsellino n.5

Bed & Breakfast Villa Napoli a Battipaglia

Buona navigazione!


contatti

SALITTO.it - Una2 -

Lista siti web su Olevano sul Tusciano

Mappa Olevano sul Tusciano

Segnalato da Mariorossi.it

Maggiori dettagli per Capo Palinuro (SA)

link utili

Per i meteofili

Per chi studia

Enti e Istituzioni

Siti amici

Olevano.it
Ingegneria srl
Radio Flash
Altobradano
GiroGustando
Faiano
Montecorvino.it
Portarosa.it


Tramonto tempestoso


Cime innevate


S.Michele Arcangelo patrono di Olevano S/T

   

La frazione Salitto

"Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via.
Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'e' qualcosa di tuo,
che anche quando non ci sei resta ad aspettarti
".
Cesare Pavese

Il comune di Olevano sul Tusciano è un piccolo ed antico territorio  situato nel parco dei monti Picentini e articolato lungo la stretta valle del fiume Tusciano. Non esiste un vero e proprio centro che si identifichi con il nome di Olevano s/T, bensì tre frazioni: Monticelli, Ariano e Salitto con annesse varie borgate. La frazione Salitto, posta alle pendici del Castrum Olibani, si sviluppò lungo la prima cinta muraria del villaggio medievale ed è situata a circa 500 mt.s.l.m. Si raggiunge percorrendo la S.P. n°29 da Battipaglia per Acerno e Montecorvino Rovella. Nella frazione Salitto sono presenti, oltre al centro del paese, ben cinque borgate, la cui storia si perde nella notte dei tempi.
 

Google
 

Salitto e la neve

La foto della settimana (scattata 45 anni fa )

La foto della settimana - Clicca per ingrandire!

STAZIONE METEO di SALITTO Real Time Meteo!



Collocazione geografica di Salitto: baricentro nel triangolo Montecorvino R. - Battipaglia - Eboli

Salitto da visitare, da conoscere e da raccontare, da vivere e da ricordare !
..............................................

Salitto è una piccola oasi nella provincia di Salerno, la coltivazione dell'ulivo, da secoli, costituisce l’economia primaria della gente locale. L'olio "salittese" è un pò ovunque apprezzato, soprattutto al Nord. Infatti, nel periodo dicembre-gennaio, Salitto è meta di numerosi "forestieri" venuti dal settentrione d'Italia per acquistare consistenti quantitativi di olio dai produttori locali. L'antica frazione racchiude un patrimonio storico, artistico, naturale, architettonico ed archeologico di inestimabile valore. Non sono molti i paesi che possono vantare una tale ricchezza di paesaggi, monumenti e tradizioni. Il progresso ancora non ha intaccato le bellezze naturali e i tesori accumulatisi durante il decorso del tempo e ne sono testimonianza i luoghi interessanti e suggestivi da visitare. La grotta di S. Michele che si apre in una cavità naturale alle pendici del Monte Raione ( S.Erasmo) ed è stata realizzata dal millenario lavoro delle acque. L'ingresso della grotta è protetto da un muro in cui si apre un portone, oltre il quale, una scala in pietra porta ad un largo spiazzo ove è situata la prima delle sei cappelle, dislocate a diverse altezze e collegate tra loro da scale rudimentali. Gli affreschi che decorano le pareti sono tipiche iconografie bizantine. La grotta di Nardantuono è un altro luogo che merita di essere visitato soprattutto da speleologi e paleontologi. L'originalità del nome associato a questa grotta deriva dal noto brigante Nard'Antuono che ne fece il suo rifugio agli inizi del '900. I numerosi reperti in essa ritrovati testimoniano la presenza di comunità pastorali che sostavano nella grotta durante le loro transumanze lungo il fiume Tusciano. Lungo il cammino che conduce alla grotta dell'Angelo e di Nardantuono, a mezza costa del monte Raione, si ammirano i ruderi dell'abitazione dell'eremita custode della grotta che le genti del posto hanno denominato “cella di San Vincenzo”.
Il Convento di S. M. di Costantinopoli è un altro luogo suggestivo da visitare. Risale al cinquecento e fu edificato dai Domenicani. Al suo interno, degno di ammirazione è il Chiostro quadrato con colonne e capitelli che sostengono in ogni lato cinque archi. Nella sua parte interna sono ancora visibili gli affreschi che ornavano le nicchie nonostante i due secoli di abbandono
Sul monte Castello rimangono a testimonianza i ruderi del maestoso ed inespugnabile “Castrum Olibani”. Quel che resta del castello sono i ruderi delle strutture di parte di esso e le torrette della triplice cinta muraria.

.............................

Sul comprensorio comunale
e i suoi abitanti
.............................................
Il comprensorio comunale conta 6.399 abitanti e ha una superficie di 26,5 chilometri quadrati per una densità abitativa di 241,47 abitanti per chilometro quadrato. Il comune di Olevano sul Tusciano ha fatto registrare nel censimento del 1991 una popolazione pari a 6.216 abitanti. Nel censimento del 2001 ha fatto registrare una popolazione pari a 6.399 abitanti, mostrando quindi nel decennio 1991 - 2001 una variazione percentuale di abitanti pari al 2,94%. Gli abitanti sono distribuiti in 2.056 nuclei familiari con una media per nucleo familiare di 3,11 componenti. Il territorio del comune risulta compreso tra gli 81 e i 1.150 metri sul livello del mare. L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 1.069 metri. Per quanto concerne l’occupazione risultano insistere sul territorio del comune 21 attività industriali con 113 addetti pari al 10,30% della forza lavoro occupata, 118 attività di servizio con 174 addetti pari al 15,86% della forza lavoro occupata, altre 120 attività di servizio con 394 addetti pari al 35,92% della forza lavoro occupata e 15 attività amministrative con 416 addetti pari al 37,92% della forza lavoro occupata. Risultano occupati complessivamente 1.097 individui, pari al 17,14% del numero complessivo di abitanti del comune. Il comune comprende un territorio ai piedi dei monti Picentini e lungo la stretta valle del Tusciano. Non esiste un centro abitato unico, la cittadinanza è divisa in tre frazioni: Ariano, Monticelli e Salitto; a loro volta suddivise in innumerevoli borgate minori. E' facile comprendere dalla suddivisione dei casali, la sempre cordiale rivalità che c'è tra di essi. Pur se tutti si definiscono olevanesi, gli abitanti di queste frazioni hanno uno spirito che li caratterizza e che li distingue: dall'elemento buongustaio e risparmiatore dell'Arianese, all'attivismo pratico del Monticellese, all'audacia e positivismo del Salittese. Ma tutti vantano un profondo senso religioso, un sincero senso dell'amicizia e un'innata bontà di cuore. La zona pianeggiante è di modesta estensione. Non esistono vasti latifondi, ma chi per diletto, chi per necessità, in molti coltivano il proprio orticello. Infatti la maggior parte del territorio si sviluppa su terreno collinare con ampie estensioni di uliveti e vigneti ed anche noccioleti specialmente lungo le rive del fiume, il che rende la cantina provvista di buon olio ed ottimo vino. Le offerte di lavoro sono scarse. Le poche aziende industriali sono inserite nel settore avicolo. In molti hanno trovato lavoro presso la centrale dell'Enel, altri, i più fortunati, nel vicino polo industriale di Battipaglia. Sotto questo aspetto Olevano è agli albori dello sviluppo. La creazione di un consorzio per la raccolta e la trasformazione dell'olio d'oliva ed il relativo lancio sul mercato mondiale di un prodotto che è autorizzato a fregiarsi del marchio DOCG resta il sogno nel cassetto di questo comune. Però, l'altra faccia della medaglia ci suggerisce che in fondo, ad Olevano, la natura fà la parte del leone, e che non per caso, le maggiori attrazioni, sono dislocate sulle sue verdi e ridenti colline.
.............................

siti partners

.............................
Segnala un sito
Contatta il webmaster, indicando il titolo del sito. l’url e una breve descrizione. Dopo la verifica dei dati, sarà inserito tra i siti amici nelle pagine di salitto.it; non saranno accettati siti pornografici o con contenuto erotico. E' vietato utilizzare per il sito un nome o una descrizione che possano risultare offensivi e/o non conformi ai contenuti del sito stesso.

 

Salitto.it compatibile con

Salitto.it Browser Supported

 
 

SiteBook

SiteBooK visite gratis


Il Palazzo del Conte in piazza F.Spirito


Spettacolare tramonto visto dalla contrada Porta


Cappella di S.Rocco in contrada Porta




Loc. Valle - Lapide in memoria dell'unica vittima olevanese del disastroso sisma del 23.11.80


Scorcio di via Valle


Portone di un antico palazzo in loc. Castagneto- S.D.P. 1903


La grotta di S.Michele


Il Castello


Castrum Olibani


La grotta di Nardantuono


Borgo Valle - Il Convento di S.M. di Costantinopoli


Grotta di Nardantuono

incontri online


   

Copyright © 2006-2015 salitto.it - All rights reserved.
PARAFARMACIA ON LINE

Esempi Javascript: esempio pratico

Previsioni meteo a cura di Campanialive.it


I consigliati del webmaster

Top100 Sud - La TopList dei siti meridionali

www.salitto.it

 
Votaci e visita le migliori classifiche italiane
sito aggiungi sito     ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale  

SITO SEGNALATO

Superba.it

Saperviaggiare.it, la tua guida turistica italiana Segnala il tuo sito su GoldenWeb.it tuttoperinternet.it  

aumenta il tuo traffico




eXTReMe Tracker